catalogo

Morire per una notte

Morire per una notte

Giorgio Todde

Morire per una notte


Narrativa
2016

240 pp.



Non è possibile restare lontani dalla Storia. Neanche per Protasio Calebaza, nascosto in una città persa nel Mediterraneo, neppure per le sue quattro sorelle, che vivono tutte insieme ma solitarie. Nessuno in tutta la città riesce a sfuggire alla verità che una mattina del 1793 appare nel golfo di Cagliari, quando una flotta della Francia rivoluzionaria tenta d’invadere la Sardegna. La Storia esplode in faccia a Calebaza, alla piccola nobiltà della città alta, a una plebe che assomiglia mortalmente ai suoi capi. Inizia l’attesa paurosa dei cannoneggiamenti e l’attesa speranzosa dell’arrivo delle milizie da tutta l’Isola, ma non è sospesa la vita dentro la città murata, dove un giudice tiene stretto un idolo sanguinario di giustizia, un prete oppone ai cannoni un simulacro di religione, un nobile cerca di conservare il suo mondo che invece va in frantumi, i “novatori” tentano di saltare in groppa agli avvenimenti che vogliono disarcionarli. Quando cala la notte, fra gli occupanti delle navi minacciose alla fonda e personaggi importanti della città in terraferma corrono rapporti segreti di cospirazione. Nell’oscurità, un chiarore guida le azioni di Galatea Ruju e del rivoluzionario Joseph Nièpce, uno di quelli che portano il “nuovo” dal mare. Nella luce sovrumana del golfo – una luce che non finisce mai, neppure quando appare il buio – Joseph e Galatea moriranno anche se solo per una notte, formando in quell’unica possibilità una coppia eterna che durerà oltre la sua fine naturale.

ISBN: 978-88-6429-163-5



Giorgio Todde vive e lavora a Cagliari. Esordisce nella narrativa con Lo stato delle anime (Il Maestrale 2001), il primo romanzo della serie che ha per protagonista l’imbalsamatore-detective Efisio Marini, poi proseguita con Paura e carne; L’occhiata letale; E quale amor non cambia; L’estremo delle cose (Il Maestrale/Frassinelli 2003; 2004; 2005; 2007). A questa serie, Todde affianca la scrittura di romanzi improntati a un noir metafisico ed esistenziale, pubblicati dal Maestrale: La matta bestialità (2002), Al caffè del silenzio (2007), Ero quel che sei (2010), e da Rizzoli in collaborazione con Il Maestrale: Lettera ultima (2013). Scrive anche su temi ambientali e urbanistici: Il Noce (Il Maestrale 2010). Molti dei suoi romanzi sono tradotti in Francia, Spagna, Germania, Olanda, Brasile, Russia.



top




top