catalogo

Sulla mistificazione

Sulla mistificazione

Marinella Lőrinczi

Sulla mistificazione

Il caso del romanzo "Dracula" di Bram Stoker (1897)

FuoriCollana
2018

128 pp.



Il caso del romanzo Dracula di Bram Stoker è diventato, dalla seconda metà del Novecento in poi, una sorta di mina vagante sempre pronta a esplodere. Le avvisaglie delle proprietà allergeniche del romanzo erano riscontrabili già nella precoce reattività delle prime traduzioni, manifestandosi in manipolazioni del testo (omissioni e riscritture). La fama popolare dei film ispirati a Dracula ha poi risvegliato la curiosità e l’attenzione della critica storico-letteraria europea e americana, non sempre in grado di governare un miscuglio infido ed esplosivo; un miscuglio composto di: bibliografia straripante multilingue (richiedente una selezione e non un continuo e aleatorio remixing); divulgazione sensazionalistica su basi parzialmente false; fama lucrativa derivante da un’ampia divulgazione poco meditata; l’incapacità o la mancanza di volontà di distinguere tra il Dracula romanzesco e il Vlad storico. Questa gigantesca costruzione bibliografica ed esegetica contiene anche «idee vibranti», ma risulta importante comprendere di quali idee si tratta. Per queste ragioni, unite a utilizzi politici (aggressivi o patriotticamente correct) ed economici (turistici, in primo luogo), il caso Dracula è diventato negli anni un caso culturale paradigmatico, certamente unico e, quasi inutile dirlo, semplicemente interessante.

ISBN: 978-88-6429-209-0



Marinella Lőrinczi, formatasi come romanista all’Università di Bucarest, ha insegnato a lungo all’Università di Cagliari Linguistica romanza e come professore ordinario di Lingua e letteratura romena. In relazione alla lingua sarda si è dedicata all’ideologia linguistica. Considerando la lingua e la linguistica come mezzi privilegiati per indagare aspetti della cultura umanistica europea, ha condotto studi realizzatisi nei volumi: Nel dedalo del drago. Introduzione a Dracula (Bulzoni 1992); Paesaggio marino con dame vittoriane. Tre saggi su Dracula (Cuec 1995); Dracula & Co. Il richiamo del nord nei romanzi di Bram Stoker (Cuec 1998); Il giorno del giudizio. Croci pictae ed epitaffi ritmici in un cimitero rurale romeno (Edizioni dell’Orso 2002); Il libro del fenicottero. Immagini della Gente Rossa nelle lingue e nelle arti (AM&D 2002); Dal brusio delle voci al coagulo micronarrativo (Il Maestrale 2015); Sulla mistificazione. Il caso del romanzo Dracula di Bram Stoker (Il Maestrale 2018).

top




top