catalogo

Sa laurera. Il lavoro contadino in Sardegna

Sa laurera. Il lavoro contadino in Sardegna


Laurera. Con questo termine dal sapore catalano si indica nella parte meridionale della Sardegna il complesso di conoscenze e operazioni necessarie a «raccogliere i frutti della terra». Fin dal titolo questo fondamentale saggio di Giulio Angioni sul lavoro contadino (prima edizione nel 1976) condensa il suo spirito e le sue intenzioni: la scelta della parola sarda è il contrassegno di un’operazione che muove dall’interno, dal basso. L’idea-guida forte de Sa laurera, che a distanza di quasi trent’anni dalla sua prima uscita a stampa resta contributo scientifico ineguagliato sull’argomento, è infatti quella di restituire una visione del «come i contadini vedono, pensano e rappresentano il proprio lavoro quotidiano», comprese le aspettative e le speranze a questo connesse, fino alle implicazioni estetiche. Su solide basi materialistiche e dialettiche, in sintonia con la migliore letteratura antropologica, il problema del lavoro viene inteso in tutta la sua verticalità sociale. Il risultato è quello di un quadro esaustivo delle tecniche contadine tradizionali che si rivela un viaggio di parole-cose in cui la documentazione prodotta si spinge costantemente oltre l’inventario, aldilà del «museo morto».



ISBN: 978-88-86109-69-7



Giulio Angioni è nato a Guasila (Cagliari) nel 1939. Scrittore e antropologo. Ordinario di Antropologia Culturale nell’Università di Cagliari dal 1981 e direttore dell'Istituto di Discipline Socio‑antropologiche della stessa università. Dal 1992 presiede la Société des Européanistes ‑ Europeanists Society (Bruxelles).

Fra i suoi numerosi lavori ricordiamo: Tre saggi sull’antropologia dell'età coloniale (1973); Rapporti di produzione e cultura subalterna: con­tadini in Sardegna (1974);  Sa laurera. Il lavoro contadino in Sardegna (1976; 2003); Il sapere della mano: saggi di antropologia del lavoro (1986); I pascoli erranti: antropologia del pastore in Sardegna (1989); Tutti dicono Sardegna (1990); Pane e formaggio e altre cose di Sardegna (2000).

Angioni è fra i principali protagonisti della nuova stagione di letteratura sarda che negli ultimi tempi ha suscitato interesse in Italia e in Europa. Per Il Maestrale sono usciti i romanzi: L'oro di Fraus (1988; 1998); Una ignota compagnia (1992; 2007); Il gioco del mondo (2000); Millant’anni (2002); Alba dei giorni bui (2005; Premio Dessí); La pelle intera (2007); Il sale sulla ferita (1990; 2010).

 



top




top