catalogo

Ricuore

Ricuore


Dieci narratori italiani per rifare Cuore di De Amicis. Partendo dalle proprie specificità regionali, dieci scrittori provano a raccontare l'Italia oggi (l'Italia e l'Europa), per un nuovo, letterario ritratto nazionale. Scrivono Ricuore rifrequentando Ande e Appennini, tamburini sardi, piccoli scrivani fiorentini. Era la fine dell'Ottocento, era l'infanzia dell'Italia: una non-nazione, somma di popoli e linguaggi diversi. A questo dovette far fronte l'onesto De Amicis chiamato, con Cuore, a definire il senso di patria. Si adoperò con entusiasmo e retorica, in un momento storico in cui il nostro paese era ancora da fare. Cercò di individuare un senso comune che fosse più forte delle differenze. Ora che in quest'Italia adolescente le crisi di crescita di quel senso si presentano sotto forma di individualismi spesso solo folkloristici, quando non di egoismi violenti e razzisti, è arrivato appunto il momento di riscriverlo Cuore; di fare in modo che prevalga il sentimento per cui si può essere uniti, anche coltivando le proprie differenze e specificità e mettendole in gioco per tutti.



ISBN: 978-88-86109-88-8



Calaciura, Giosuè

Giosuè Calaciura è nato a Palermo nel 1960. Giornalista (ha lavorato tra l'altro per «l'Ora» di Palermo), ha scritto per il teatro e per la radio (Radio3Rai), ha gestito un ristorante. Ha pubblicato il romanzo Malacarne (Baldini Castoldi Dalai 1998), un racconto sull'antologia Luna nuova e altri su «il Sole 24 Ore», «Lo Straniero» e «Nuovi Argomenti», e un suo lavoro è stato incluso nell'antologia di scrittori del Sud Disertori (Einaudi Stile Libero 2001). Nel 2002 pubblica il romanzo Sgobbo (Baldini Castoldi Dalai). Vive e lavora a Roma.

 

Carabba, Enzo Fileno

Enzo Fileno Carabba - è nato nel 1966 a Firenze, dove vive. Nel 1992 vince il Premio Calvino col romanzo Jakob Pesciolini (Einaudi). Lavora nel campo dell'editoria, collabora con giornali. Tiene corsi di "tecniche narrative" al Giardino dei Ciliegi di Firenze, alla Scuola Holden di Torino e nelle scuole medie superiori. Con Domitilla Marchi ha fondato lo studio editoriale Aleph. Sempre per Einaudi ha pubblicato i romanzi La regola del silenzio (1994) e La foresta finale (1997). Con Laterza, nella collana di narrativa per la scuola, ha pubblicato il romanzo Attila (2000). Nel 2003 esce in Francia (Gallimard) il romanzo Mauvais signes, edito in Italia nel 2004 da Marsilio col titolo Pessimi segnali.

 

Carlotto, Massimo

Massimo Carlotto - è nato a Padova nel 1956 e vive a Cagliari. Ha esordito con il romanzo Il fuggiasco (e/o 1995), vincitore del Premio del Giovedì 1996, autobiografia romanzata che ripercorre la vicenda giudiziaria attraversata dall’autore fra il 1976 e il 1993. Ha scritto numerosi romanzi, tutti pubblicati con e/o, fra i quali ricordiamo: Le verità dell'Alligatore (1996), Il mistero di Mangiabarche (1997), Nessuna cortesia all'uscita (1999; Premio Dessì e menzione speciale della giuria Premio Scerbanenco nello stesso anno), Il corriere colombiano (2000), Il maestro di nodi (2002), L’oscura immensità della morte (2004). È anche autore teatrale, sceneggiatore e collabora con quotidiani e riviste.

 

Fois, Marcello

Nato a Nuoro nel 1960. Scrittore, autore teatrale e sceneggiatore attualmente vive e lavora a Bologna. Ha pubblicato Ferro recente (Granata Press 1992; Einaudi 1999); Meglio morti (Granata Press 1993; Einaudi 2000); Picta (Marcos y Marcos 1995; poi Frassinelli 2003; "Premio Calvino"); Gente del libro (Marcos y Marcos 1996); Il silenzio abitato delle case (Mobydick 1996); Sheol (Hobby and Work 1997); Nulla (Il Maestrale, 1997; "Premio Dessì 1997), Sempre caro (Il Maestrale-Frassinelli, 1998; "Premio Scerbanenko. Noir in festival" 1998; "Premio Zerilli-Marimà, New York, 1999), Sangue dal cielo (Il Maestrale-Frassinelli, 1999); Gap (Frassinelli 1999), Dura madre (Einaudi 2001), Piccole storie nere (Einaudi 2002), L'altro mondo (Frassinelli-Il Maestrale 2002); Materiali (Il Maestrale, 2002); Tamburini (Il Maestrale 2004).

 

Galiazzo, Matteo

Matteo Galiazzo – è nato nel 1970 a Padova. Abita a Genova. Per Einaudi ha pubblicato la raccolta di racconti Una particolare forma di anestesia chiamata morte (1997) e i romanzi Cargo (1999) e Il mondo è posteggiato in discesa (2002). Ha partecipato alle antologie Gioventù cannibale (Einaudi 1996) e Anticorpi (Einaudi 1997), altri suoi racconti sono usciti per la rivista «Maltese narrazioni», di cui è tra gli animatori.

 

Lucarelli, Carlo

Carlo Lucarelli - Nasce a Parma nel 1960, vive a Mordano, in provincia di Bologna. Scrittore, fondatore del Gruppo 13 che riunisce i giallisti emiliano-romagnoli. Esponente di spicco del noir anni Novanta. Ha condotto per la RAI la fortunata trasmissione televisiva sui delitti irrisolti Mistero in blu, poi intitolata Blu notte. Ha pubblicato numerosi romanzi e raccolte di racconti, fra i quali ricordiamo: Carta bianca (Sellerio 1990), Falange armata (Granata Press 1993, Einaudi 2002), Indagine non autorizzata (Mondadori 1993), Guernica (Il Minotauro 1996; Einaudi 2000), Almost Blue (Einaudi 1997), Febbre gialla (EL 1997), Nikita (EL 1997), Autosole (Rizzoli 1998), Il giorno del lupo (Einaudi 1998) e, sempre per Einaudi, L'Isola dell'Angelo Caduto (1999), Un giorno dopo l'altro (2000), Laura di Rimini (2001), Misteri d'Italia (2002), Il lato sinistro del cuore (2003), La mattanza (2004).

 

Montanari, Raul

Raul Montanari - è nato a Bergamo nel 1959, vive e lavora a Milano. Autore della raccolta di racconti Un bacio al mondo (Rizzoli 1998) e dei romanzi Il buio divora la strada (Leonardo 1991), La perfezione (Feltrinelli 1994, Premio Linea d’Ombra 1995), Sei tu l’assassino (Marcos y Marcos 1997) e Dio ti sta sognando (Marcos y Marcos 1998) e per Baldini Castodi Dalai: Che cosa hai fatto (2001), Il buio divora la strada (2002), Chiudi gli occhi (2004). Lavora anche per il teatro e per il cinema, oltre che come traduttore dall’inglese (Gurganus, Styron, Greene, Roth, Brink, Wilde, McCarthy) e dalle lingue classiche (Sofocle e Seneca).

 

Pascale, Antonio

Antonio Pascale - è nato a Napoli nel 1966. Vive e lavora a Roma. Ha pubblicato La città distratta (L’Ancora del Mediterraneo 1999; Einaudi 2001) riattivando nell’ambito dell’attuale letteratura italiana il genere del reportage narrativo; La manutenzione degli affetti (Einaudi 2003) e Passa la bellezza (Einaudi 2005). Collabora con «Lo Straniero» e il «Corriere del Mezzogiorno».

 

Pavolini, Lorenzo

Lorenzo Pavolini - è nato a Roma nel 1964. Caporedattore della rivista «Nuovi Argomenti» fondata nel 1953 da Alberto Moravia. Ha pubblicato i romanzi Senza rivoluzione (Giunti 1997, premio Grinzane Cavour esordiente) e Essere pronto (peQuod 2005). Ha curato Italville - New Italian Writing (Exile Edition 2005) antologia di giovani autori italiani tradotti in inglese. Alcuni suoi racconti sono apparsi su giornali, riviste e antologie (Patrie impure, Rizzoli 2003). Dal 1998 collabora con Radio3Rai. Ha curato il progetto di radiodocumentari Centolire, i radiodrammi del ciclo Atto unico presente, Dialoghi possibili e Sala giochi. Per la regia del documentario sonoro Ninnananna di Natale, musica e storie dall’Orchestra di Piazza Vittorio ha vinto il Prix URTI 2003. Ha collaborato alla rassegna Petrolio (Teatro Mercadante di Napoli 2003-2004). È uno degli animatori dell’Apollo 11, associazione che opera nel quartiere Esquilino di Roma. Ha diretto la collana “le rane” presso gli Editori Riuniti. Collabora con il Romaeuropa Festival e il Teatro Palladium Università Roma Tre.

 

Piccolo, Francesco

Francesco Piccolo - è nato a Caserta nel 1964, vive e lavora a Roma. Collabora alle pagine culturali del «Diario della settimana». Ha pubblicato Scrivere è un tic. I metodi degli scrittori (minimum fax 1994) e con Feltrinelli Storie di primogeniti e figli unici (1996), E se c'ero, dormivo (1998), Il tempo imperfetto (2000), Allegro occidentale (2003).

 

Tassinari, Stefano

Stefano Tassinari - è nato nel 1955 a Ferrara, vive a Bologna. Scrittore e giornalista, ha pubblicato, tra gli altri, il romanzo All’idea che sopraggiunge (Corpo10 1987), il libro di racconti Ai soli distanti (Mobydick 1994) e il CD letterario Lettere dal fronte interno (Mobydick 1997), realizzato con alcuni musicisti (tra cui Mauro Pagani, Roberto Manuzzi ed Ellade Bandini) e con la fotografa Raffaella Cavalieri. Suoi testi sono presenti in varie antologie collettive e scolastiche. Fra i suoi romanzi ricordiamo L’ora del ritorno (2001) e I segni sulla pelle (2003) editi da Tropea.



top




top