catalogo

Il cielo nevica

Il cielo nevica

Alberto Capitta

Il cielo nevica


Narrativa
2007

210 pp.



Un’anziana madre e il figlio sopravvivono periferici alla società. Lei è dotata di occulti poteri ammaliatori, fattucchiera sboccata e irriverente; lui, anima solitaria, legge gli astri in cielo, sa come parlare a piante e animali e lavora come custode nel Compendio garibaldino dell'isola di Caprera. La vita ai margini, con momenti di feroce allegria, si traduce nella perdita di una casa, nel divieto di amore e amicizie, nell’allucinato mondo di una nave in disarmo che riunisce un multiforme popolo di diseredati. Su queste e altre sorprese si gioca il destino della strana coppia di personaggi de Il cielo nevica, in un clima fra grottesco e lirico, nel nord Sardegna, a due passi dalla “garibaldina” isola di Caprera. Anacronistica e surreale presenza, Garibaldi diventa un comprimario d’eccezione, per questi due ribelli magnifici.

 



ISBN: 978-88-89801-04-8



Alberto Capitta è nato a Sassari dove vive e lavora. Autore di quattro romanzi per Il Maestrale: Creaturine (2004; Finalista Premio Strega nel 2005; Premio Lo Straniero nel 2006); Il cielo nevica (2007; già Guaraldi 1999); Il giardino non esiste (2008); Alberi erranti e naufraghi (2013; Premio Brancati e Libro dell’anno di Fahrenheit).

 

 

Su Capitta hanno scritto:

Goffredo Fofi (Internazionale)

«il più originale dei nostri scrittori»

 

Motivazione Premio “Lo straniero”

«Capitta è uno dei più interessanti tra gli scrittori di una straordinaria fioritura sarda, il fenomeno più ragguardevole e il meno studiato nelle nostre lettere. Quello di Capitta è un nome su cui si è sicuri di poter contare»

 

Giovanni Pacchiano (Il Sole24ore)

«è doveroso segnalare la commozione di fronte a un libro insolito e al suo febbrile splendore. Lucente e fradicio come gli acquitrini del nord»



top

Recensioni

23 feb 2007 - L'unione sarda | Alessandra Menesini

top

Interviste


top