catalogo

Dopotutto

Dopotutto

Elias Mandreu

Dopotutto


Narrativa
2010

234 pp.



Agosto 2008. Durante un’escursione in mountain bike per le vette del Gennargentu, Andrea, squattrinato praticante legale nella non lontana cittadina, s’imbatte in una ragazza francese ferita a morte, abbandonata dentro la sua macchina in fondo a una scarpata. Prima di morire, la giovane riesce a consegnare un vecchio ritaglio di giornale al suo soccorritore. La breve cronaca dice di strani fatti accaduti durante un Ferragosto molti anni prima a Fraus, il paese da cui proviene la famiglia di Andrea. Scosso per l’accaduto e impressionato da una coincidenza cui non sa dare un senso, il quasi-avvocato intraprende un’inchiesta fai da te, senza poter immaginare a cosa sta per andare incontro. Perché la storia non inizia né finisce in quella serata di festeggiamenti del 1984 dove Celestino Lilliu, ruspante sindaco di Fraus, ha un malore, vaneggia e si mette a parlare d’un tratto in perfetto francese. La storia è una matassa di tempi e geografie, avviluppata intorno alle segrete sperimentazioni di una grossa multinazionale farmaceutica su una sostanza la “Psicocronina” che pare in grado d’intervenire sulla posizione nel tempo e nello spazio di chi la assume. E se l’enigma di Celestino Lilliu incrociasse le origini misteriose di Juan Perón o la verità sulla sorte di Elvis Presley, oppure i fatti controversi della battaglia di Waterloo? La Sardegna diviene così territorio di scorribande sopra icone pop e leggende metropolitane, crocevia di piccola e Grande Storia, fra millanterie e identità smarrite nello spazio/tempo; dentro un racconto pieno di scoperte e un triplo, sorprendente finale.



ISBN: 978-88-64290-09-6



Elias Mandreu è nato a Nùoro nel 1968, nel 1969 e nel 1973, e ha tre vite. In una di queste è un dirigente pubblico, in un'altra è un magistrato, e in un'altra ancora fa l’ingegnere meccanico. In tutte e tre queste vite Elias Mandreu è anche uno scrittore. Ha esordito col romanzo Nero riflesso (Il Maestrale 2009), prosegue ora con Dopotutto.



top




top