catalogo

Novità, Alberto Capitta in libreria con "L'ultima trasfigurazione di Ferdinand"

17 nov 2016 - L’Unione Sarda | Manuela Arca

Novità, Alberto Capitta in libreria con "L'ultima trasfigurazione di Ferdinand"

L'ultima trasfigurazione di Ferdinand | Alberto Capitta


Sul palcoscenico virtuale che ciascuno allestisce per sé, la dissimulazione è pratica quotidiana. Assolo senza copione e senza magia dell'ego affamato di like. Alberto Capitta torna in libreria col romanzo "L'ultima trasfigurazione di Ferdinand" (Il Maestrale, 208 pp, euro 16) non per indagare le ossessioni della civiltà contemporanea e gli eccessi di automistificazione, tema ormai sfruttato e quindi esausto.

Lo scrittore sassarese, finalista al premio Strega con "Creaturine", autore tra l'altro de "Il cielo nevica", "Il giardino non esiste" e "Alberi erranti e naufraghi", sposta le lancette dell'orologio indietro nel tempo e scardina, mescolando il realismo descrittivo al simbolismo delle fiabe e alla forza evocativa della musica di Alessandro Scarlatti e dei drammi di Shakespeare e Ibsen, i riferimenti spaziali che la consuetudine vorrebbe restringere ai confini noti ed esplorati dell'Isola. Attore e regista, accantona smartphone e social network, oggetti privilegiati d'indagine, e conduce il lettore (chiamandolo come testimone degli eventi) in un viaggio affascinante nei teatri dell'Europa centro-settentrionale del '900, da Rotterdam a Parigi, mappa ribollente della furia della Seconda guerra mondiale.

[...]



←Indietro

top